giovedì 7 febbraio 2013

Il mio racconto per Monurelle: Giulia-parte prima-


Le partenze fanno vedere sempre le cose belle della vita.
Questo pensava Giulia, mentre guida per andare al lavoro.
Il rientro è la cosa difficile.
Ancora una volta l’ansia del ritardo e le grida del capo le faranno dimenticare qualcosa e arrivare in ritardo. Invece no, oramai ha capito che l’ansia non serve a nulla, che ha tutto quello che deve avere e che è preparata ad affrontare la riunione.
Giulia se ne convince e intanto continua a mangiare le unghie.
Mangiare le unghie, quel vizio che l’accompagna fin da bambina, che le ricorda di essere sempre un po’ bambina, quel vizio che non riesce a mandare via.
Giulia con tacco 12, giacca e camicia di seta,  i capelli legati in un elegante chignon è pronta ad affrontare la riunione.  Oramai è diventata un’esperta nello sviare i colpi del suo “caro” collega.  Scaletta pronta, sguardo attento e fiero e concentrazione sul suo cliente. Sente il suo respiro, il battito del suo cuore, l’adrenalina che sale e sa che deve mantenere la calma e l’attenzione. La posta in ballo è molto alta e la sua ansia cresce. Crede e sa di farcela. Ma l’ansia la perseguita.
 Intorno a se inizia a sentire solo l’eco delle voci che la circondano, mentre la sua manicure non è più così  perfetta. Quel maledetto vizio che non l’abbandona mai, che le fa ricordare sempre chi è e da dove viene. Ripensa al mare, alle giornate in pedalò, agli schizzi, al sole cocente di mezzogiorno, a sua mamma che la insegue con la crema solare, alla sua voglia perenne di fare l’ultimo bagno, ai rossi tramonti, alle su guance rosse sia per l’imbarazzo che per l’amore, e alla sua bellezza intima.
 Apre gli occhi ora sa chi e cosa vuole. Si alza, sguardo fiero e oratoria fluente.
La riunione è un successo.












Monurelle Intimate Beauty e-book

Questo breve racconto fa parte dell’iniziativa lanciata da Monurelle Intimate Beauty, per la realizzazione di un ebook (costo 0,99€) in vendita a partire dall’8 marzo, i cui proventi andranno interamente a favore di Terre des Hommes, la onlus che si impegna a proteggere i bambini da ogni forma di violenza e abuso, a garantirne il diritto alla salute, all’ educazione ed alla vita

7 commenti:

  1. ... e brava Giulia ;)))

    www.lostinunderwear.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Bellissimo post!!! :)

    Un bacione!

    Babi
    www.voguebuster.net

    RispondiElimina
  3. Bellissime le parole che hai usato. Mi piace molto questo post. Sono molto belle anche le immagini.

    Valeria.
    http://myurbanmarket.blogspot.it

    RispondiElimina
  4. Che bello! Mi piace molto, complimenti!
    xoxo
    G

    RispondiElimina

Ogni vostro suggerimento è ben gradito!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...